levigatura

Levigatura

Marmo - Pietre - Graniglia - Seminato - Cemento

La levigatura del marmo è il processo di lavorazione più classico e tradizionale della superficie ed è eseguita tramite una serie di fasi di livellamento, lisciatura della superficie. È curioso notare come tutte le pietre ornamentali lucidabili vengano chiamate “Marmi”, mentre i materiali che non risultano lucidabili vengono indicati semplicemente come “Pietre”. Quindi, gli effetti di questa lavorazione sono basilari per suddividere la famiglia delle pietre ornamentali in due grandi categorie commerciali: “Marmi e Graniti” da una parte e “Pietre” dall’altra.

L’operazione, sia che si tratti di un vecchio pavimento da rinnovare,  sia che si tratti di un pavimento appena posato  prevede le stesse fasi di lavorazioni :

  • Lavaggio
  • Spianatura
  • Stuccatura
  • Levigatura

Il LAVAGGIO è la fase di lavoro che si esegue quando non si rende necessario un intervento di levigatura profonda ( quando la pavimentazione non presenta righe o solchi profondi ).

Normalmente si usano prodotti specifici per pulire ed eliminare la cera superficiale. Nel caso di utilizzo di utensili metallici per la rimozione delle righe o dei solchi  non è necessario eseguire questa operazione. 

La SPIANATURA è la fase nella quale vengono spianati i dislivelli tra le lastre di marmo in modo da realizzare un piano omogeneo. La lavorazione avviene con utensili molto aggressivi,   di tipo metallico, e verrà asportato tanto materiale fino a raggiungere una perfetta complanarità delle lastre che formano la pavimentazione.

Nelle pavimentazioni con le fessure già stuccate è possibile che quelle meno consistenti possano aprirsi.

La STUCCATURA è la fase in cui vengono riempite le fessure, le crepe o piccoli buchi che possono essere evidenziati dopo la spianatura o già presenti nella pavimentazione. Vengono utilizzati mastici particolari, in poliestre o in epossidico, che si presentano in forma solida, semi-solida o liquida.

Lo stucco dovrà essere  il più omogeneo possibile al materiale  per non disturbare l'aspetto estetico complessivo della pavimentazione.

La LEVIGATURA è la fase nella quale si rende liscia la superficie mediante l'utilizzo di  utensili con una capacità abrasiva dalla più grossolana a quella più fine. Gli utensili normalmente posso essere di tipo magnesiaco oppure di tipo resinoide diamantato. In ogni caso il numero passaggi necessari a raggiungere il maggior grado di lucido sono in funzione al tipo materiale.

In comune tutti i materiali hanno nei passaggi di levigatura la progressione abrasiva fornita dagli utensili dalla grana più grossa a quella più fine. La granulometria disponibile nelle serie di utensili normalmente sono : 30 - 60 - 120 - 240 - 400 -800 - 1500 - 3000.